Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 33

Albania giovane illusione

Elio Biagioli

Durante la Campagna d'Albania, un operaio di batteria descrive in un diario la vita di trincea caratterizzata da giornate di noia, trascorse aspettando il nemico, alternate a giornate di dura battaglia.
Estremi cronologici
1940 -1941
Tempo della scrittura
1940 -1941
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
cronaca
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 116 + ill.
Collocazione
DG/86

Il riso di Lucia

Cesare Federico Goffis

Un volontario del corpo di liberazione racconta, in terza persona, la sua guerra: le cruente battaglie contro i soldati tedeschi, i rifugi di fortuna e, soprattutto, il dramma psicologico di chi ha vissuto quei giorni scappando e combattendo.
Estremi cronologici
1944 -1945
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 39
Collocazione
A/86

[...] Romanzo del mio amore

Dante Chiasserini

Diviso tra l'amore per la fidanzata e il desiderio di lottare contro la barbarie in difesa della libertà, un giovane socialista, già arruolato nella "legione Garibaldi" prima ancora dell'intervento dell'Italia in guerra, dedica all'amata una memoria in cui spiega la scelta di partire, come volontario, per il fronte. Segue un diario dalla zona di guerra.
Estremi cronologici
1913 -1916
Tempo della scrittura
1913
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 99
Collocazione
DG/87

Diario della guera

Giuseppe Garzoni

La storia di un grave fatto d'arme della Grande Guerra: al termine di una cruenta battaglia, un drappello di eroici bersaglieri è costretto alla resa. I superstiti, tra cui l'Autore, verrano fatti prigionieri e saranno sottoposti a inumane crudeltà.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1919
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 87
Collocazione
MG/87

[...] Per rispondere

Sirio Campatelli

La trascrizione di una memoria orale: storie vissute con la consapevolezza del loro valore storico e giudizi sepolti nella memoria, tenuti lontani dalle considerazioni dei "vincitori" antifascisti. La versione di chi è cresciuto nel fascismo: tanto incisiva fu allora la propaganda che quando partì per l'Africa portò con sè la bicicletta convinto di dover fare una semplice passeggiata!
Estremi cronologici
1938 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 152
Collocazione
MG/Adn

Memorie di un soldato semplice

Pietro Baldelli

Un soldato semplice dell'artiglieria antiaerea raccoglie brevi ricordi di guerra prima sul fronte occidentale (Francia) poi su quello greco-albanese e russo, con l'Armata italiana in Russia Armir, nella regione di Voroscilovgrad e Dnjepropetrovsk.
Estremi cronologici
1940 -1945
Tempo della scrittura
1989 -1990
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
poesie
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MG/91

[...] 15 marzo richiamo alle armi

Giuseppe Lucarelli

Episodi della guerra 1915-1918 nella zona carnica, prima della ritirata di Caporetto, raccontati da un sergente d'artiglieria. Il diario descrive minuziosamente i bombardamenti che la sua batteria effettua nelle postazioni nemiche, tra una visita del re d'Italia e del conte di Torino e un'ispezione del generale Cadorna.
Estremi cronologici
1915 -1916
Tempo della scrittura
1915 -1916
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
cronaca
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 55
Collocazione
DG/98

Forze (Dis)armate in A.S.

Sergio Fabbri

Un tenente d'artiglieria, reduce dal conflitto di Spagna, è in guerra nel deserto della Libia. Narra l'impreparazione dell'esercito italiano, la confusione generata dalla burocrazia militare, il clima d'incertezza provocato dagli alti comandi e la situazione nei campi di prigionia britannici, considerati vere e proprie "gabbie". Le vicende di un esercito sbandato, raccontate con un certo distacco (anche temporale), per mascherare la delusione.
Estremi cronologici
1940 -1946
Tempo della scrittura
1976 -1980
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 107
Collocazione
MG/99

Diario della mia vita militare 1916-1920

Piero Rosa

Una testimonianza ponderosa per la dovizia dei particolari, arricchita da cartine dei luoghi, piani d'attacco e disegni degli armamenti in uso, scritta da un sergente d'artiglieria che racconta la sua guerra, dal Carso alla valle dell'Adige. Tutto il primo conflitto mondiale tra coraggio e paura, narrato con fervore documentario e linguaggio antico, infarcito di citazioni dantesche.
Estremi cronologici
1916 -1920
Tempo della scrittura
1927
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 7
Allegati
Consistenza
pp. 578
Collocazione
MG/99

[...] Alle ore 20 ci viene comunicato

Mario Zipoli

Un capitano di artiglieria, caduto prigioniero dopo l'8 settembre, è internato in vari campi di prigionia nazisti della Polonia e della Germania. Annotazioni scarne, rubate ai divieti degli aguzzini, con un anno di sospensione nel periodo più critico. Anche un ricettario culinario e molte lettere scritte a casa.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
libro di ricette
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp.77
Collocazione
DG/99