Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 34

La vita da Richiamato

Vincenzo Melfi

All'età di trentasette anni l'autore, calzolaio, viene richiamato alle armi e nell'agosto 2015 si presenta al distretto di Messina. E' sposato e ha quattro figli. Viene inserito nella Milizia Territoriale, il corpo che raccoglieva gli uomini dai 33 ai 39 anni, ai quali è affidato il compito di trasportare e posizionare materiale bellico fino alla zona dei combattimenti. Inviato in Cadore sopporta fatiche e pericoli fino alla fine della guerra.
Estremi cronologici
1915 -1918
Tempo della scrittura
1915 -1945
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
46 p.
Collocazione
MG/15

Memorie militari

Emilio Cianca

L'autore nasce nel 1893 a Contigliano, in provincia di Rieti, ma si trasferisce giovanissimo a Terni. Studia fino alla sesta elementare e nel 1910 viene assunto come operaio elettricista alle Acciaierie. E' un socialista convinto, animato da un profondo senso di giustizia e umanità. Quando nel 1915 scoppia la Prima Guerra Mondiale e parte per il fronte, come artigliere, non nasconde sentimenti pacifisti, che sente di condividere con la maggioranza dei soldati che combattono al suo fianco. Descrive gli spostamenti in Trentino prima e poi sul Carso dove assiste a numerosi assalti con morti e feriti. Racconta la sconfitta di Caporetto e l'odissea della ritirata...
Estremi cronologici
1916 -1918
Tempo della scrittura
1923 -1924
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 2
Consistenza
209 p.
Collocazione
DG/15

Fasti e nefasti della Famiglia Ferrari

Gio Bono Ferrari

A tre anni l'autore è in Argentina con il padre emigrato e la madre, della quale resta subito orfano a causa di un'epidemia di vaiolo. Torna in Italia dai nonni, frequenta le scuole e quando compie dodici anni attraversa di nuovo l'oceano da solo. Va per tre anni a scuola serale per diplomarsi contabile e lavora nel negozio del padre, fin quando questi non decide di rientrare in Italia e non gli propone di rilevare l'attività, cosa che rifiuta. Va a lavorare come impiegato in una Casa di Commercio nel Chaco, in una zona rurale, ostile. Fa ricorso alla caparbietà e arriva al successo nel lavoro, mentre per l'amore deve aspettare un lungo viaggio in Italia, an...
Estremi cronologici
1882 -1938
Tempo della scrittura
1920 -1930
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Fotografie
Consistenza
89 p.
Collocazione
MP/17

Il mio diario di guerra 1915-1918

Giuseppe Pratesi

Un ufficiale milanese, residente a Roma, scrive un diario della campagna al fronte dal 1915 al 1919: trascrive le lettere inviate a casa, delle quali riporta alcuni brani. Parla di spostamenti, della vita in trincea, della fame, dei morti e feriti, dell'amarezza della disfatta e poi della vittoria finale.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1934
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
21 p.
Collocazione
DG/18