Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 91

[...] Il primo trentennio

Nicola Aromando

Nato in un famiglia benestante, è costretto a migrare al Nord con la madre e i fratelli, a causa dei debiti contratti dal padre, giovane viziato. A Monza vive condizioni di miseria e disagio, aggravate dalla perdita della giovane moglie e di due figli; risposatosi, trova finalmente stabilità, sia familiare che economica.
Estremi cronologici
1908 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 60
Collocazione
MP/09

Il grembo oscurato

Lidia Are

Otto racconti nei quali l'autrice rivive le esperienze e le emozioni dell'infanzia vissuta in Sardegna fino ai quattro anni.
Estremi cronologici
1944 -1946
Tempo della scrittura
2008 -2008
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MP/T2

Mille, due, una

Elena Zaccherini

Memoria di una giovane mamma ferrarese, residente a Bologna, che descrive le varie fasi dell'attesa dei due figli, fatti nascere in casa con l'aiuto del compagno e dell'ostetrica. Riflessioni sulla maternità e sul cambiamento che comporta nella vita di una donna.
Estremi cronologici
2003 -2006
Tempo della scrittura
2009 -2010
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
121 p.
Collocazione
MP/12

Alla luce di una candela

Marta Zucchero

L'autrice tiene un diario quasi giornaliero della prima gravidanza. Riporta emozioni e preoccupazioni dovute alle persone che la circondano, fino alla nascita della figlia.
Estremi cronologici
2008 -2009
Tempo della scrittura
2008 -2009
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
57 p.
Collocazione
DP/11

African dream

Franca Balsamo

Una ricercatrice universitaria dell'Università di Torino si reca in Kenya per svolgere una ricerca sulla condizione della donna africana durante la gravidanza e il parto. Ritorna più volte in Africa e nei suoi taccuini annota quello che vede e allarga l'analisi alla comprensione del ruolo della donna nella società, attraverso il lavoro, il rapporto con le tradizioni e il conflitto con il mondo occidentale
Estremi cronologici
1988 -1991
Tempo della scrittura
1988 -1991
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 337
Collocazione
MP/13

Testimonianza pedagogica

Nicoletta Taroni

Il percorso psicologico di un'adolescente di un piccolo paesino della provincia di Ravenna, che scopre di essere rimasta incinta all'età di quindici anni.
Estremi cronologici
1991 -1994
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
16 p.
Collocazione
MP/T2

Una lingua, tante lingue, mille storie

Franca Fronte

L'esperienza, profondamente umana, di un'ostetrica che assistendo partorienti straniere in uno dei momenti più importanti della loro vita di donne, riesce a percepire e a descrivere i loro sentimenti facendo interessanti riflessioni sulle modalità e sulla lingua nelle quali vengono espresse le emozioni più intime: è la madre che quasi sempre viene invocata e lo si fa in "lingua madre".
Tempo della scrittura
2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
4 p.
Collocazione
MP/T2

Si rilassi... si rilassi

Gabriella Feltri

Il racconto della gravidanza di un'insegnante trentasettenne, dalla scoperta di essere incinta alla nascita del suo bambino.
Estremi cronologici
1977 -1980
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
64 p.
Collocazione
DP/16

Statali

Gino Mario Tirelli

Interessante spaccato degli anni '80, visti nell'ottica del ceto impiegatizio del tempo: il lavoro pubblico, spesso non gratificante, le relazioni familiari e interpersonali, spesso deludenti, gli interessi e gli svaghi propri di quello specifico contesto socio-culturale, che lo stesso autore definisce "civiltà impiegatizia e consumistica", vengono descritti minuziosamente e con dovizia di particolari regalandoci un intrigante affresco di quel mondo e di quel modo di vivere.
Estremi cronologici
1982 -1988
Tempo della scrittura
1982 -1988
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
322 p.
Collocazione
DP/Adn2

[...] Ho scoperto di chiamarmi Maria

Maria Fiumi

La famiglia, il lavoro, la religiosità, la guerra, i piccoli svaghi costituiscono i ricordi di tutta una vita e la testimonianza di un mondo sereno che non esiste più.
Estremi cronologici
1904 -2005
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Collocazione
MP/T2