Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 9

Io, il custode

Anna Maria Duca

Le lettere inviate a un'amica - per risparmiare sulle telefonate - e i temi scolastici, composti durante la frequenza di un corso serale per adulti, raccontano episodi della vita di una casalinga insoddisfatta: i ricordi d'infanzia, lo scontro con la figlia che rifiuta il fidanzato prescelto e la scampagnata fuori città con gli amici.
Estremi cronologici
1992 -1993
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Esercitazione scolastica
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 18
Collocazione
E/Adn

Un casuale incontro

Giorgina Forti

Al cimitero, dove si reca a visitare la tomba del marito, una donna osserva con commozione un vedovo che, nonostante la morte fisica della moglie, continua a dialogare con lei. Qualche mese dopo lo rincontra per strada: si è rifatto una vita con una nuova compagna. Come non giustificarlo ?
Estremi cronologici
1985 -1986
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 11
Collocazione
DP/T

[...] Mi caro adorato marito

Eminera Venanti

Un diario, rinvenuto dal figlio dopo la morte della madre, racconta l'intima pena di questa anziana signora che, rimasta vedova, comincia a soffrire di solidutine e cerca conforto nelle lettere quotidiane scritte al defunto marito per informarlo sugli affari di casa e chiedergli protezione.
Estremi cronologici
1963 -1966
Tempo della scrittura
1963 -1966
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 78
Collocazione
DP/90

Perchè lui sappia

Dina Tesei

Un banale intervento si conclude con una tragica morte; improvvisamente una donna si ritrova sola, con il ricordo di uno splendido rapporto amoroso, consolidato da molti anni di matrimonio. Venuto a mancare suo marito, la tristezza la spinge a cercare nel mare dei ricordi un po' di serenità.
Estremi cronologici
1987 -1988
Tempo della scrittura
1987 -1988
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 99
Collocazione
MP/90

Le pianure bruciano, papà...Le pianure bruciano

Ottorino Belotti

Breve memoria di un uomo che, andando a visitare la tomba del padre, ricorda la sua infanzia in un paese contadino, l'amicizia con Tobia, aiutante di famiglia e, una notte, il bombardamento delle amate pianure.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T2

Storia di un anonimo guineano

Anonimo

Un giovane guineano ricorda quando da piccolo aveva paura del cimitero, ma dopo aver perso il padre si abitua a frequentarlo e vi si affeziona.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 2000-2009
Fine presunta: 2000-2099
Tempo della scrittura
2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
1 p.
Collocazione
MP/T3

Il ricordo è la chiave

Simona Gassi

Una ragazza racconta del suo viaggio scolastico alla scoperta di varie architetture. Parla della visita al cimitero di San Cataldo (Modena) e di tutte le emozioni in lei scaturite alla vista di quegli edifici.
Estremi cronologici
2019 -2019
Tempo della scrittura
2019 -2019
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
2 p.
Collocazione
MP/T3

Infinito limitato

Gian Marco De Vitis

Un uomo descrive tutti i particolari della Rotonda della Besana, un complesso tardobarocco situato a Milano e progettato dall'Architetto Francesco Croce.
Estremi cronologici
2020 -2020
Tempo della scrittura
2020 -2020
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
memoria - riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
4 p.
Collocazione
MP/T3

Storia del nonno ingombrante

Camilla Restellini

Camilla scrive, stimolata dalla curiosità della nipote che chiede di conoscere la storia del nonno, una memoria in cui racconta di sé e del marito, Giovanni Bassanesi, fotografo, intellettuale, antifascista e pacifista perseguitato dal regime mussoliniano, arrestato più volte e condannato al confino a Ventotene, da dove viene spedito in manicomio, iniziando così il suo calvario negli ospedali psichiatrici. Camilla condivide gli ideali del compagno e subisce anche lei l'arresto, ma evita l'esilio grazie alla tenera età dei figli. La fine della guerra non mette fine alle difficoltà della coppia, denunciata per maltrattamenti alla prole da persone mosse da moti...
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1860-1910
Fine presunta: 1949-1950
Tempo della scrittura
1947 -1981
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
55 p.
Collocazione
MP/19