Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 13

[...] Mio caro fratello

Ignazio Busecchi Pasini

Un tenore giramondo scrive alla famiglia della moglie che si trova a Brescia. La sua bravura lo porterà a essere scritturato presso la corte spagnola - dove vivrà alterne fortune a causa della incerta situazione politica - a cantare in vari allestimenti presso la Scala e la Fenice, e a lavorare per i maestri Rossini, Mercadante, Donizetti.
Estremi cronologici
1828 -1843
Tempo della scrittura
1828 -1843
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 67
Collocazione
E/Adn

Un'oca ingrassata con niente

Claudia Ceriani

L'adolescenza e la giovinezza di una casalinga, tra Milano e Pavia, con gli occhi aperti sulle tragedie della guerra.
Estremi cronologici
1940 -1948
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 13
Collocazione
MG/92

Night club: quattromila ore sotto terra

Gian Paloschi

Un giovane forma un complesso pop con tre amici e lavora nei locali notturni di varie città italiane nei primi anni sessanta, osservando da vicino un ambiente che perde ben presto ai suoi occhi il suo lustro ingannevole.
Estremi cronologici
1959 -1961
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 86
Collocazione
MP/92

Riposa figlio mio in pace

Giulia Arbib

Vissuta a Tripoli fino al matrimonio infelice, una giovane ebrea, di famiglia abbiente, passa clandestinamente in Italia. Cominciano anni di viaggio al seguito del figlio sottrattole dal marito: diventato artista di successo, il ragazzo scompare prematuramente.
Estremi cronologici
1933 -1989
Tempo della scrittura
1970 -1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 212
Collocazione
MP/92

Il libro verde

Linda Gambino

Bilancio di una breve esistenza vissuta senza tollerare alcun schema di vita, girando per gli Stati Uniti nel tentativo di affermarsi come cantante e chiudendo con il ricordo della morte del padre.
Estremi cronologici
1984 -1989
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 24
Collocazione
DP/96

Fra il calvario e l'inferno

Sara D'amico

Nata da famiglia di nobili origini da parte paterna, figlia d'arte dal lato materno, appassionata di teatro, diventa attrice e cantante con una breve esperienza anche nel circo itinerante, soprattutto in Sicilia. E' molto bella e le vengono fatte continue proposte di matrimonio. Avrà però un amore infelice (che malgrado tutto rimpiangerà tutta la vita), e poi un matrimonio disastroso in Francia, dove vive tuttora.
Estremi cronologici
Inzio: 1930
Fine presunta: 1980-1989
Tempo della scrittura
1983 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 212
Collocazione
MP/00

Diario personale - memorie

Roberta Vandini

Trenta anni di diari: una pratica di scrittura quasi quotidiana per una giovane studentessa milanese, poi impiegata. Prima ci sono gli amori di gioventù e la passione per i cantanti in voga negli anni Settanta e Ottanta, poi la maturità, l'amore vero e il matrimonio. La scrittura si dirada e l'intimità si apre a crisi depressive con la consapevolezza del proprio disagio esistenziale.
Estremi cronologici
1972 -2002
Tempo della scrittura
1972 -2002
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 805
Collocazione
DP/03

Avventura d'un cantante di ventura

Claudio Giombi

Un cantante lirico triestino racconta, in una breve memoria, i sacrifici affrontati per raggiungere il successo: dopo un diploma commerciale, lavora alle Poste e contemporaneamente prende lezioni private di canto. Superati gli anni della gavetta, ottiene ruoli di sempre maggior rilievo sino a quando, nei primi anni Settanta, sente di aver coronato la sua carriera quando è scritturato dal Teatro la Scala di Milano.
Estremi cronologici
1943 -1963
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 43
Collocazione
MP/04

I punti del diagramma

Agostino Raff

Venti anni di un impiegato trentino, da sempre appassionato di pittura, musica e teatro: un lungo viaggio attraverso esposizioni d'arte, sceneggiature e scrittura in prosa e poesia. Sullo sfondo, l'evolversi del gusto artistico attraverso riflessioni personali e letture critiche delle opere e degli autori, che maggiormente lo hanno influenzato.
Estremi cronologici
1962 -1982
Tempo della scrittura
1962 -1982
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 1364
Collocazione
MP/07

Storia di un emigrato

Giuseppe Rizzo

Sullo sfondo delle lotte per l'indipendenza della Tunisia, la crescita di un ragazzo di orgine siciliane; tornato in Italia con la famiglia, vive l'esperienza di profugo in un campo d'accoglienza a Bari. Trasferitosi a Bologna con la famiglia, riesce a realizzarsi nel lavoro come dirigente in una ditta di trasporti: al successo professionale si contrappone la delicata situazione famigliare con la perdita del padre, la separazione dalla moglie. L'affetto delle figlie, la passione per la musica e una nuova compagna, lo aiutano a superare i momenti difficili.
Estremi cronologici
1946 -2002
Tempo della scrittura
2006
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 19
Collocazione
MP/08