Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 81

Il calamaio

Lucia Pasini

Una vita difficile da ricostruire come un puzzle: un suicidio tentato a quindici anni per i problemi conseguenti all'anoressia mentale, il manicomio, un figlio dal fidanzato della sorella che diverrà il marito da cui si separerà, il trasferimento in città, il figlio che le viene tolto e la disoccupazione.
Estremi cronologici
1960 -1990
Tempo della scrittura
1990
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 30
Collocazione
MP/95

Phisique du rhole

Paolo Severi

Dopo tre anni trascorsi a San Patrignano, portato in carcere a Rimini per finire di scontare una pena, descrive la fatica per rimanere lucidi nel mondo violento e paradossale di un reclusorio, dove bisogna battersi con tutte le forze per respingere la droga offerta a muso duro da altri detenuti.
Estremi cronologici
1996
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 112
Collocazione
DP/97

Riflessioni dietro alle sbarre

Antonio Castro

Nato da emigrati siciliani in una borgata romana, l'autore racconta la storia di un'infanzia emarginata, la fuga da un padre manesco, le avventure in Belgio e in Thailandia e infine lo sbocco tra le rapine e il carcere, il lavoro sempre precario, il matrimonio e la nascita di un figlio, e ancora rapine e carcere.
Estremi cronologici
1970 -1994
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 238
Collocazione
MP/97

Tai-Chi-Chuan, magia del "Grande Supremo Nulla"; Lettera per chi non c'è

Anna Maria Poledrini , Paolo Taoista

Cronaca rievocatica dell'ultimo anno di vita del figlio di una bibliotecaria, morto di AIDS, con digressioni sulle filosofie orientali che avevano influenzato l'ambiente dove lui aveva vissuto. Il testo include una breve raccolta di appunti con le riflessioni fatte dal figlio fra il 1986 e il 1992.
Estremi cronologici
1986 -1995
Tempo della scrittura
1986 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/98

[...] Mi chiamo Andrea Stia

Andrea Stia

Nato in un ambiente famigliare oppresso dalla violenza del padre verso la madre e mandato a crescere in collegio, un bambino torna a casa a dieci anni. Ma il degrado morale in cui si ritrova lo costringe alla vita di strada, al carcere, alla tossicodipendenza.
Estremi cronologici
1964 -1998
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 56
Collocazione
MP/98

Heartland

Simona Scorza

La morte del nonno e una visita alla sua tomba inducono una donna che fa la professione di segretaria a riflettere su momenti incerti della propria vita e su problemi che si sono aperti nei rapporti col padre. Ma il dolore sofferto nel passato la sprona anche a cercare fiducia in se stessa.
Estremi cronologici
1995 -1997
Tempo della scrittura
1995 -1997
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 58
Collocazione
DP/98

La felicità viene dalle piccole cose

Achille Baroncini

Un giovane scrive della solitudine e della sofferenza per un lavoro ingrato, per gli amici che si "sballano", per se stesso a cui non sa dare "una vita decente" e soprattutto per un amore non ricambiato.
Estremi cronologici
1979 -1981
Tempo della scrittura
1979 -1981
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 38
Collocazione
DP/98

The Killing Moon

Massimiliano Nuzzolo

Rabbia, disoccupazione e delusioni d'amore nella narrazione delle giornate di un giovane solo che si accomoda nella sua poltroncina di pelle nera e riflette su di sé, osservando il fumo della sigaretta. Riuscirà a trovare poi un nuovo amore e quindi a risalire dallo sconforto e dalla disperazione.
Estremi cronologici
1995 -1996
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
riflessioni
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 66
Collocazione
DP/98

Non gettare ricordi dai finestrini

Giancarla Ceppi

Un viaggio geografico e della memoria, attraverso luoghi, personaggi ed episodi degli anni Settanta, partendo da Torino per attraversare tutta la penisola. La vita del carcere, la politica, la droga e l'idealismo raccontati da un'insegnante di sinistra che non vuole dimenticare chi ha lottato, a rischio della propria vita, convinto di poter cambiare il sistema.
Estremi cronologici
1977 -1987
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1990-1999
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 103
Collocazione
MP/99

Una vita vissuta

Zaira Franzini

Il dolore perseguita una donna innocente che sta sempre a contatto col degrado, ma ha la forza per non sprofondarci mai. Quando il Veneto ricco e industriale andava costruendo il suo modello economico, lei è fra quelli che pagano: a undici anni lavora in fabbrica per otto ore al giorno, quando il benessere è ormai giunto, lei ne subisce le conseguenze, con una figlia che soffrirà a causa di droga e prostituzione, fino a morirne.
Estremi cronologici
1925 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 9
Consistenza
pp. 277
Collocazione
MP/99