Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 27

Estratto cuore: dagli Appennini alle Alpi

Nunzia Barbaro

Dagli Appennini Peloritani, in Sicilia, alle Alpi, in Francia: "un'impiegatuccia bancaria" annota le tappe principali del viaggio compiuto per raggiungere un'amica che vive a Grenoble.
Estremi cronologici
1990
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 5
Collocazione
MP/T

La polenta

Rita Secco

Un'italiana che ha passato la frontiera "in braccio alla madre a tredici mesi", racconta la storia della sua vita di "straniera" in Francia, il passaggio della guerra e, subito dopo, il matrimonio che finalmente la trasforma in una cittadina francese a tutti gli effetti. Racconta poi, tutto in lingua francese, la vita in famiglia e la nascita dei figli, fino alla morte del marito.
Estremi cronologici
1922 -1989
Tempo della scrittura
1987 -1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 178
Collocazione
MP/Adn

Il prezzo dell'esperienza

Uliana Ubaldi

Le esperienze di una giovane maestra dagli studi presso l'istituto magistrale, fino alla prova del primo incarico di insegnamento in una frazione di montagna.
Estremi cronologici
1950 -1959
Tempo della scrittura
1959
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
romanzo
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 39
Collocazione
MP/85

Giorni grandi

Massimo Bursi

Uno studente universitario di ingegneria elettronica sospeso fra i problemi esistenziali dell'ingresso alla vita adulta e l'amore per la montagna. I "giorni grandi" sono quelli sulle Dolomiti, quelli che danno la sensazione di un contatto con la natura e con Dio.
Estremi cronologici
1984 -1986
Tempo della scrittura
1984 -1986
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 388
Collocazione
DP/95

Malgrado tutto, malgrado tutti

Miriam Betti

Ricordi di quattro anni di guerra raccontati ad episodi. L'autrice è una bambina quando vive, con i fratelli e la madre, esperienze dolorose, si fa protagonista di gesti teneri, subisce la morte in guerra del padre e le difficoltà a tirare avanti da parte della madre.
Estremi cronologici
1942 -2000
Tempo della scrittura
1990 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Integrazione
Consistenza
pp. 76
Collocazione
MG/00

Il vedovo

Gianfranco Vianello

Memoria di un vedovo inconsolabile, che non si rassegna alla solitudine: diviso tra il rimpianto per l'amata moglie e il desiderio di trovare una nuova compagna, riflette sulla difficoltà di elaborare il lutto e sulla sua condizione di uomo solo.
Estremi cronologici
1994 -2000
Tempo della scrittura
1999 -2000
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 91
Collocazione
MP/01

[...] Stamattina mi misi a leggere

Carlo Romerio

Diario di un adolescente piemontese dei primi del Novecento: gli studi in un collegio dei Salesiani nel Canton Ticino, la devozione religiosa, le passioni per la fotografia, la montagna e il ciclismo. Terminata la scuola, assegnato ai servizi sedentari durante la Grande Guerra, al termine di essa s'impiegherà in banca.
Estremi cronologici
1906 -1921
Tempo della scrittura
1906 -1921
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 368
Collocazione
DP/01

Pensieri e parole

Angelo Leban

Tutta la vita di un grafico in pensione: figlio di una ragazza-madre, cresciuto a Milano in una periferia che non offre molte possibilità, vuole una vita "normale": sarà la sua perseveranza a permettergli di realizzarsi nel lavoro e nella vita privata.
Estremi cronologici
1942 -1996
Tempo della scrittura
1968 -1998
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 103
Collocazione
MP/02

Il passaggio

Emilio Cimberle

Dopo l'8 settembre 1943, un giovane ufficiale medico vicentino è preso prigioniero e condotto in diversi campi della Germania e della Polonia. Per uscirne accetta di far parte del ricostruito esercito di Salò. Evita però di sparare e farsi sparare, ma assiste a episodi di violenza, brutalità e saccheggi con sempre maggior disagio e paura. Sempre come medico si aggrega ai partigiani alla fine della guerra.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 112
Collocazione
MG/04

Per favore non piangere...

Liù Bosisio

L'itinerario esistenziale di un'attrice di teatro diviso in quattro tempi: il diario milanese dei sedici anni coincide con il primo amore segreto; a venticinque anni, è a Roma, già vedova, con un figlio piccolo, e in cerca di lavoro tra le varie produzioni; quindi è una donna di mezza età, in giro per l'Italia in turné, lontana dagli affetti; e infine c'è il diario dell'età matura, trascorsa accanto a un marito difficile, dal quale si separerà. Così, chiusa fra le mura della casa di campagna, compra un computer, impara a usarlo e scopre il mondo delle chat-line, su internet, che le porta un nuovo amore.
Estremi cronologici
1939 -2002
Tempo della scrittura
1952 -2002
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 7
Fotocopia originale: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 275
Collocazione
DP/04