Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 11

Un anno

Lauretana

In un'agenda letteraria - dove ogni giorno dell'anno è simboleggiato da una poesia - un'insegnante in pensione, divisa tra gli impegni famigliari e quelli letterari, annota la sua "quotidianità filtrata da qualche esaltazione, molti sconforti, infinita pazienza".
Estremi cronologici
1981
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 196
Collocazione
DP/Adn

Ricordi di altri tempi

Margherita Ianelli

All'età della pensione, avendo imparato a leggere e scrivere, una "montanara" madre di sei figli raccoglie i ricordi dell'adolescenza nella zona di Monte Sole, l'esperienza di ragazza di servizio, la guerra e l'eccidio di Marzabotto, quando i partigiani non seppero proteggere la popolazione.
Estremi cronologici
1936 -1944
Tempo della scrittura
1981 -1985
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 77
Collocazione
MG/93

[...] Vittoria era moglie

Carolina Petrongari

Una governante, per lunghi anni al servizio della famiglia Duprè, narra alcuni simpatici episodi relativa alla vita casalinga dei suoi componenti.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1800-1899
Fine presunta: 1900-1999
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1920-1929
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza orale
Natura del testo in sede
Trascrizione a mano: 1
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T

La valigia di carta

Teresa Boschin

Le vicende di una donna friulana dall'infanzia in una famiglia contadina ai primi impieghi come domestica, il lavoro di tutta la sua vita. Attraverso familiari e personaggi del suo paese ricostruisce la storia italiana: dalla "liberazione" dagli Austriaci ai primi vagiti del fascismo, passando per la decaduta nobiltà austriaca e le difficoltà dei comunisti-socialisti nelle loro proteste.
Estremi cronologici
1903 -1996
Tempo della scrittura
1983 -1999
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 63
Collocazione
MP/00

Una vita: prima adolescenza

Francesca Farina

Un'adolescente sarda, ora insegnante, ritrae la vita di ogni giorno, divisa tra gli impegni scolastici, i lavori di casa, i divertimenti e la compagnia degli amatissimi libri.
Estremi cronologici
1965 -1966
Tempo della scrittura
1965 -1966
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 311
Collocazione
DP/Adn2

L'infelice infanzia di Anna la peccatrice

Anna Maria Melacca

Un'infanzia di miseria estrema, segnata dal lungo ricovero in un istituto per bambini affetti da tubercolosi e dal precoce lavoro come apprendista sarta, e donna delle pulizie. Una bambina cresce nei quartieri degradati di Brindisi, sognando di trasferirsi al Nord. Ci riuscirà. Chiude il testo, il racconto il un pellegrinaggio a Lourdes, effettuato in età adulta.
Estremi cronologici
1943 -2002
Tempo della scrittura
2002
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/03

Di tutto un po'

Rina Alberici

La vita lunga e operosa di una donna dedita alla famiglia e al lavoro. Il Fascismo, la guerra e il dopoguerra fra Roma e Milano. Poi l'affermazione personale, nel matrimonio e come madre, ma anche la continua ricerca di succeso nel lavoro, passando da umili mansioni fino a compiti di grande resposabilità come funzionaria nell'organizzazione di fiere e mostre di attrezzature e macchine utensili.
Estremi cronologici
1916 -1994
Tempo della scrittura
1990 -1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 525
Collocazione
MP/04

Infanzia, difficile tra i miei bei monti

Cristina Bernhard

L'infanzia da fiaba negli anni Quaranta in uno scenario altoatesino incorniciato da monti, è bruscamente interrotta dalla morte della madre, che lascia Cristina, a cinque anni, maggiore di quattro fratelli. Il padre si risposa, ma la donna che sceglie per accudire i suoi figli si rivelerà inadeguata a causa di un disagio psicologico che la porta a rivalersi sui piccoli che maltratta e umilia. Cristina è costretta a lavori pesanti: si occupa della casa, dei fratelli, segue i ritmi faticosi della campagna ed è costretta ad abbandonare l'amata scuola. Farà la domestica a soli undici anni per poi emigrare in Svizzera e in Germania. Finalmente la sua vita ha una...
Estremi cronologici
1943 -1961
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Dattiloscritto: 4
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 217
Collocazione
MP/08

Diario di piccoli ricordi

Assunta Papalia

Una pensionata calabrese, trasferita da anni a Padova con la famiglia, ripercorre la sua vita dall'infanzia, felice e serena in un paesino dell'Aspromonte, fino al pensionamento. Nel mezzo le vicende del padre, emigrato in Australia, il lutto per la morte prematura della sorella e le vicissitudini legate a problemi economici.
Estremi cronologici
1950 -2007
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 50
Collocazione
MP/09

[...] Sono Marcella Cecchini Pinardi

Marcella Cecchini

Nata negli U.S.A. e rientrata piccolissima in Italia con i genitori, cresce  nel veronese, in un paese di cui il padre diventerà sindaco di area socialista. Con l'avvento del fascismo la famiglia subisce minacce e scampa miracolosamente all'incendio della propria casa dovuto ad un'azione squadrista. Diciottenne, decide di tornare in America dove si realizzerà affettivamente e professionalmente.
Estremi cronologici
1912 -1927
Tempo della scrittura
2000 -2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
54 p.
Collocazione
MP/Adn2