Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 74

[...] Mi offrì questo tesoro

Anna Grazia Fulignati

Un'insegnante di lettere ricorda alcuni momenti significativi della propria vita: le violenze belliche, le rasserenanti vacanze all'Isola d'Elba e la felice conclusione di un delicato intervento chirurgico.
Estremi cronologici
1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 33
Collocazione
MP/Adn2

Anna Lillalunga

Anna Maria Ugoletti

Il passaggio verso la maturità, nell'autobiografia di una pensionata emiliana: adolescente aiuta nel lavoro dei campi, poi è mondina e, appena sposata, emigra temporaneamente in Francia. Rientrata, conosce la durezza dell'impiego in una fabbrica di ceramiche e inizia un serio impegno sindacale nel consiglio interno. Con la pensione c'è il volontariato all'interno dell'Auser.
Estremi cronologici
1938 -2004
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 36
Collocazione
MP/Adn2

Mai dire mai

Concetta Ada Gravante

Il racconto diaristico dei due anni che caratterizzano la decisione di inviare il diario tenuto per tutta la vita al Premio Pieve, la notizia di essere entrati in finale, la vittoria e i due viaggi nella "Città del diario". Le sensazioni della vincitrice della diciasettesima edizione, corredate dalla cronaca della vita quotidiana, dalla lotta contro una malattia molto seria e la partecipazione a trasmissioni televisive.
Estremi cronologici
2000 -2002
Tempo della scrittura
2000 -2002
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 46
Collocazione
DP/Adn2

Indagine sopra l'archivio della memoria di un operaio IPCA di Cirié

Paolo Randi

La testimonianza di un operaio, per due anni dipendente dell'IPCA, industria chimica dell'interland torinese: faticosi orari di lavoro, nessuna misura di sicurezza contro le esalazioni e nessuna tutela a favore dei dipendenti. Nominato nella commissione interna, cerca di far valere le richieste degli operai, senza che queste siano accolte. Dopo la perdita di alcuni amici, forse deceduti a causa della tossicità dell'ambiente, apre un'attività commerciale. Nei primi anni Settanta la fabbrica sarà indagata per l'inquinamento delle acque dello Stura.
Estremi cronologici
1963 -1972
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 43
Collocazione
MP/06

Storie di vita vissuta

Giuseppe Rizzo

Cresciuto in una famiglia di modeste origini, un giovane - dopo il servizio militare - trova impiego come tecnico Sip: soddisfatto della propria indipendenza economica, inizia ad accusare forti dolori alla testa. Diagnosticati come depressione, scoprirà essere colpito da un tumore; grazie alla sua volontà riesce a superare i momenti più dolorosi e a riprendere il lavoro.
Estremi cronologici
1948 -2002
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 29
Collocazione
MP/Adn2

T1 - 64

Marina Cavanna

Una casalinga genovese scopre di avere un tumore maligno e decide di raccontare in un diario le sue sensazioni, di incredulità, rabbia e dolore legate a questa esperienza. Subisce un intervento a Genova e riconquista a fatica una normalità grazie alla fede e alla vicinanza dei familiari.
Estremi cronologici
2009
Tempo della scrittura
2009
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 38
Collocazione
MP/11

La mia lunga vita

Annamaria Provasoli

L'autrice nasce da una famiglia agiata di Milano nel 1920, che peggiora il proprio status nel 1932, dopo la morte del capofamiglia: per questo continua gli studi in vista di impieghi redditizi. Nel 1938 la sorella si sposa con Amintore Fanfani, allora professore universitario, e da lui ha sette figli. Nel 1943 Anna si laurea e comincia a insegnare, conosce un imprenditore artigiano che sposa nel 1946. Ha quattro figli e vive nel benessere, viaggiando continuamente fino alla morte del marito, avvenuta nel 1987. Da allora continua la sua vita operosa, occupandosi assieme ai figli della fabbrica, fino alla vendita. A novantanni si gode la vecchiaia circondata d...
Estremi cronologici
1920 -2013
Tempo della scrittura
2003 -2013
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Integrazione
Consistenza
pp. 60 + 229
Collocazione
MP/11

L'odore del vento

Annagloria Del Piano

Una donna lombarda ripercorre i momenti significativi della propria vita, ricordando i lutti che hanno segnato la famiglia, agricoltori e instancabili lavoratori, ma sempre oppressi dalla miseria. Le amicizie, i primi amori e l'esperienza scolastica, ritornano alla mente come se fossero appena trascorsi.
Estremi cronologici
1933 -1991
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 60
Collocazione
MP/12

Memento mori. Cronaca e pensieri

Franco Cilloni

Un uomo malato tiene un diario dal momento in cui gli viene diagnosticata la malattia fino a poco tempo prima di scomparire.
Estremi cronologici
2012 -2014
Tempo della scrittura
2012 -2014
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
22 p.
Collocazione
DP/T3

Soltanto una bambina

Cinzia Pinotti

Una madre racconta in un diario la malattia della propria bambina, colpita da osteosarcoma a sette anni e morta a dieci. La scrittura ha inizio quando la donna scopre di essere incinta e prosegue dopo la perdita della figlia, come testimonianza del duro percorso di sofferenza affrontato.
Estremi cronologici
1989 -1999
Tempo della scrittura
1988 -2013
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
328 p.
Collocazione
DP/16