Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 2

Il senso dell'attesa

Carla Testorelli

Autobiografia scritta in terza persona da una ricercatrice scientifica, che trascorre la sua vita tra il lavoro, spesso ostacolato dai colleghi e la cura della sorella psicopatica che conclude la sua giovane vita nel suicidio. Rari i momenti di serenità e di amore. Arriva alle soglie della vecchiaia con un senso di fallimento e di solitudine.
Estremi cronologici
1939 -1999
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
ricordi
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/08

Miriam mia

Leo Ferlan

Un brillante studioso, appassionato di botanica, nel 1952 è ad Algeri per una campagna geo-cartografica, dopo aver lavorato tre anni a Montpellier. In Nord Africa riceve la lettera di Myriam, una giovane in cerca di lavoro. Leo risponde cortesemente e tra i due si innesta una corrispondenza epistolare che si fa sempre più intensa e che, tre anni più tardi, si concluderà nel matrimonio. All'amata Myriam, Leo confida le difficoltà lavorative, derivanti dalla mancanza del titolo accademico. Trasferitosi a Bergamo presso una stazione sperimentale, tenterà di regolarizzare i suoi studi, ma un male raro e incurabile sergnerà il suo destino.
Estremi cronologici
1952 -1955
Tempo della scrittura
1952 -1955
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Dattiloscritto: 8
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 306
Collocazione
E/08