Hai selezionato la Parola chiave
Risultati ricerca: 13

Figlio di n.n. memoriale di una vita

Costantino Congiu

E' il nome della strada dove abitava la zia che lo prese in casa ma è anche la metafora della vita di un figlio di N.N., cresciuto fra violenza e povertà, in fuga dall'isola per cercare la madre che l'ha abbandonato. Raccoglitore di olive, strillone, gelataio, cameriere, uomo delle pulizie: una vita in cui c'è un po' di tutto, anche il terremoto.
Estremi cronologici
1936 -1995
Tempo della scrittura
1983 -1995
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 74
Collocazione
MP/96

Diario numero quattro - Separazioni

Alma De Rossi

La fine di un amore, il rapporto di convivenza con una gatta, i sogni ricorrenti e la terapia analitica raccontati in un diario redatto quasi quotidianamente, per un anno, da una donna che desidera tornare a vivere senza le paure che l'hanno accompagnata sino ad ora.
Estremi cronologici
1997 -1998
Tempo della scrittura
1997 -1998
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 100
Collocazione
DP/99

Rimpianto

Dora Mussato

Mentre un amore si spegne per la guerra e la lontananza, l'autrice si innamora di un soldato ricoverato nell'ospedale del suo paese, fino a che i tedeschi lo occupano. Quando riesce ad avere il nuovo indirizzo scopre che è morto.
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 4
Collocazione
MP/T2
Soggetti
Parole chiave

Come eravamo di Eugenia Biondi

Eugenia Biondi

Dall'infanzia nella campagna romagnola, al lavoro fuori casa come bambinaia e domestica. Il fascismo e la guerra aumentano ristrettezze e povertà: sarà l'incontro con Giovanni, reduce dall'Africa, a dare un senso nuovo ad una vita difficile segnata, in tarda età, dalla solitudine per la perdita del marito.
Estremi cronologici
1920 -2000
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MP/Adn2

Se fossi una donna - Storia di una psicoterapia

Maria Perluigi

Dopo la seduta settimanale dallo psicanalista un'impiegata romana affida al suo diario emozioni e ricordi. L'abbandono della madre, quando era adolescente, ha inciso, anche se a livello inconscio, nel suo divenire donna, moglie e madre. Ansie, paure ed incertezze raffiorano prepotentemente quando la madre, malata, riallaccia i rapporti con la famiglia: la sua morte segna l'inizio, per l'autrice, della vera libertà.
Estremi cronologici
1995 -1999
Tempo della scrittura
1995 -1999
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 260
Collocazione
DP/02

Il sapore del pane

Daniele Granatelli

Quando gli ex partigiani dell'Emilia offrivano ospitalità ai ragazzi lombardi che non avevano da mangiare, un bambino di quattro anni viene accompagnato dalla madre alla stazione ferroviaria. All'arrivo a Reggio Emilia lo attende un contadino che lo porta con sé e lo terrà in casa sua per otto anni. La scoperta della natura e l'affetto un po' burbero della nuova famiglia non gli fanno dimenticare la madre, dalla quale torna con slancio, anche se dovrà lavorare duramente per poter proseguire i suoi studi.
Estremi cronologici
1945 -1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 34
Collocazione
MP/03

Ricordo

Lucia Riccioni

Racconto dell'infanzia trascorsa vicino alla nonna paterna, mentre i genitori e una sorella sono emigrati in Francia. I racconti della nonna, il suo affetto e una famiglia amica, l'aiutano a raggiungere serenamente la maturità.
Estremi cronologici
1925 -1932
Tempo della scrittura
2002 -2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 10
Collocazione
MP/T2

Una battaglia della mia vita

Elisabetta Romano

Lo scambio di messaggi di posta elettronica fra una studentessa universitaria sarda e l'uomo che ha molto amato e che ora la sta lasciando. Il rapporto scivola poi nel rancore, ma lei decide di conservare solo la "testimonianza d'amore, affinchè esso non esista solo nei ricordi".
Estremi cronologici
2003
Tempo della scrittura
2003
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 26
Collocazione
E/05

Lasciarsi liberi

Federica Di Matteo

Una giovane ragazza ricorda e riflette con tristezza e rabbia sul padre che, dopo anni di violenze nei confronti della madre, le abbandona e sembra dimenticarsi di loro.
Estremi cronologici
1991 -2004
Tempo della scrittura
2004
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MP/T2

29 anni e 5 mesi

Anonima

L'autrice ripercorre quasi trenta anni di amore per un uomo, con il quale ha vissuto bellissimi momenti. Ora l'ha lasciata, ma lei continua ad amarlo. Si sono ritrovati dopo molto tempo e per un breve periodo ha sperato di poter ricominciare, l'illusione è durata poco.
Estremi cronologici
1973 -2003
Tempo della scrittura
2003
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 8
Collocazione
MP/T2
Parole chiave