Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 15

Breve storia dei lunghi viaggi di Cino Ghigi intorno al mondo

Cino Ghigi

Un fotografo giramondo si racconta attraverso i viaggi compiuti: "la gente mi considera un uomo non comune per aver attraversato con fragili mezzi e pochi denari, interi continenti, sfidato deserti e jungle" con il desiderio di vedere "al di là della collina".
Estremi cronologici
1958 -1977
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 23
Collocazione
MP/Adn

[...] Diario intimo d'una coscienza d'emigrati

Rocco Capezzone

I pensieri ad alta voce di un montanaro altoatesino emigrato in Argentina: "storie di uomini e donne di queste terre, del mio terzo mondo latinoamericano che conosco e amo quasi come le mie Dolomiti natie"; insieme ad essi alcune lettere che descrivono le bellezze e le difficoltà dell'Argentina ed esprimono la nostalgia per la sua terra, quell'Alto Adige dove era difficile essere italiani, e l'Italia.
Estremi cronologici
1951 -2001
Tempo della scrittura
1994 -2001
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Fotografie
Consistenza
pp. 11
Collocazione
MP/Adn

Ricostruzione reale di vita vissuta

Olindo Posteraro

Un pensionato redige la memoria della propria vita: dal servizio militare in marina, all'emigrazione in Sud America, dove lavora come commesso in un'azienda agricola. Dopo aver raggiunto una certa tranquillità economica, torna in Italia e inizia l'attività di commerciante.
Estremi cronologici
1925 -1957
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 121
Collocazione
MP/Adn

Una coppia di ebrei e il nazismo

Enzo Arian , Giorgina Levi

Una coppia di ebrei - lei insegnante, lui medico - mantiene una fitta corrispondenza: dalla Bolivia lui le scrive lettere che testimoniano il suo amore, la passione per i rispettivi lavori e la volontà del rientro in Italia, che avverrà nel 1946. Lettere che integrano il ricco epistolario che ha concorso al Premio Pieve 1992.
Estremi cronologici
1934 -1963
Tempo della scrittura
1934 -1965
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 80
Collocazione
E/Adn

In viaggio con papà

Franco Frezzotti

Viaggio di un mese in America Latina in compagnia del cugino che conosce i posti: tutte le cose che vedono e quelle che l'Autore percepisce, con un filo di ironia verso se stessi.
Estremi cronologici
1991
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 160
Collocazione
DV/94

La tavolozza tra i cannoni

Mario Bacchelli

Cresciuto in un ambiente culturale stimolante, in cui maturerà anche il talento di scrittore del fratello Riccardo, l'autore alterna i ricordi della propria esperienza di pittore (a Firenze, in America Latina e a Parigi) a quelli della vita militare e alle riflessioni immediatamente successive al ventennio di "ubriacatura fascista".
Estremi cronologici
1914 -1944
Tempo della scrittura
1943 -1944
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 143
Collocazione
MP/97

Una scelta di vita

Cosimo Piccolo

Un giovane pugliese scopre il senso della sua vita presso una comunità spirituale. Qui inizia la sua formazione umana e religiosa, formazione che continuerà in Francia, poi nel Sahara algerino e nell'Amazzonia tra gli indios. Malato, torna a casa, si laurea, si sposa e continua il suo "apostolato" attraverso la politica e il volontariato.
Estremi cronologici
1964 -1969
Tempo della scrittura
1969 -1970
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 108
Collocazione
MP/03

Lettere dal Perù

Bice Andreani , Giuseppe Botti

Giuseppe e Bice, due anziani coniugi, partono per il Perù nel gennaio del 1983 per un lavoro in banca affidato a Giuseppe come esperto di informatica. Il soggiorno dura sette mesi. Nelle lettere spedite ai familiari (scritte in copie su carta carbone) si parla della loro vita sociale, dei piccoli problemi quotidiani, ma si descrive anche il paese nei suoi aspetti naturali e climatici e il sistema economico e sociale del suo popolo, accennando anche al terrorismo di "Sendero luminoso".
Estremi cronologici
1983
Tempo della scrittura
1983
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 104
Collocazione
E/03

Note sulla campagna compiuta dalla R. Nave "Puglia". Negli anni 1907-1908-1909-1910

Sebastiano Mele

Il diario di bordo di una crociera militare intorno al mondo: per più di due anni la nave "Puglia" porta la bandiera italiana nei porti delle Americhe, dell'Asia e dell'Africa, sempre accolta dai connazionali residenti nei vari luoghi e dalle autorità locali che organizzano feste, parate, spettacoli e ricevimenti. In ogni porto i marinai scendono a terra e prendono contatto con le persone del luogo - soprattutto le ragazze. Quando la nave incontra imbarcazioni di altre nazioni si sviluppano relazioni di cordialità che testimoniano di un clima pacifico nelle relazioni internazionali.
Estremi cronologici
1907 -1910
Tempo della scrittura
1907 -1910
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
diario di bordo
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 9
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 70
Collocazione
DV/03

Breve come lo spazio di un mattino

Anna Caredio

Aperta da un lungo quadro genealogico, in cui si racconta di una famiglia che emigra e poi torna dall'Uruguay, l'autobiografia di una pensionata lucchese racconta principalmente il mondo armonico della propria infanzia e adolescenza. Gli entusiasmi fascisti e poi il dramma della seconda guerra mondiale corrono paralleli al disgregarsi della famiglia, provata da lutti (due fratelli, entrambi militari, muoiono precocemente) e da problemi ereditari. L'incontro con la religione ebraica, il secondo matrimonio, e il ritorno al paese natale, danno all'autrice la serenità a lungo inseguita. Quasi una saga romanzesca, scritta in terza persona.
Estremi cronologici
1927 -1997
Tempo della scrittura
1977 -2000
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 384
Collocazione
MP/03