Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 861

L'alibi e l'artista

Paolo Massimo Abrans

Le giornate vagabonde di un aspirante pittore che sacrifica la sicurezza di un lavoro "normale" alla passione per l'arte e la scrittura: per realizzare le sue aspirazioni non accetta alcun compromesso - rifiutando anche di falsificare quadri famosi - e perde l'affetto e l'appoggio della moglie, che considera la pittura soltanto un alibi per non lavorare.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1990-1999
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 92
Collocazione
MP/Adn

Ricordi

Bruna Algeri

La "scontata" storia d'amore tra un medico, rimasto vedovo, e la sua assistente sanitaria, Bruna, uniti dalla passione per la lirica e per i viaggi. Per molti anni si ameranno di nascosto e soltanto alla morte di lui verrà rivelata l'avvenuta celebrazione del loro matrimonio religioso.
Estremi cronologici
1954 -1989
Tempo della scrittura
1988 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 353
Collocazione
MP/Adn

La nonna Conforta

Bruna Algeri

Il ritratto della nonna, una donna dell'Ottocento di rara intelligenza e bontà, si incrocia con i ricordi d'infanzia della nipote. Un rapporto così forte da spingere quest'ultima a acquistare, a cinqunt'anni di distanza, la sua casa di campagna.
Estremi cronologici
1923 -1992
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
biografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Consistenza
pp. 64
Collocazione
MP/Adn

Il diario più o meno scolastico

AA.VV.

La proposta di scrivere un "libro vero" si traduce nella stesura di un diario collettivo che riassume un anno di vita di una classe di scuola media fiorentina e offre uno spaccato del mondo degli adolescenti.
Estremi cronologici
1991 -1992
Tempo della scrittura
1991 -1992
Tipologia testuale
Esercitazione scolastica
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 84
Collocazione
A/Adn

Clericus vagans

Rosario Amodeo

Uno studente siciliano, figlio di un militante socialista, giunge a Firenze per frequentarvi l'università. Da allora, le sue vicende personali, dalla specializzazione post-universitaria al matrimonio, s'incrociano con i grandi eventi della storia - la legge truffa, il '56 ungherese, lo scandalo di Fiumicino - e ne segnano la maturazione intellettuale.
Estremi cronologici
1951 -1962
Tempo della scrittura
1992 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 220
Collocazione
MP/Adn

Il mio diario

Angelo Boldrini

Un diciassettene assiste alla distruzione di Umbertide sotto i bombardamenti alleati e partecipa con le squadre di soccorso alla rimozione delle macerie. Catturato dai tedeschi nel corso di una rappresaglia verrà deportato in un campo di prigionia, dove patirà sofferenze fisiche che lo segneranno per tutta la vita.
Estremi cronologici
1927 -1945
Tempo della scrittura
1947
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 133
Collocazione
MG/Adn

Ricordi della Grande Guerra

Matteo Mario Costa

A quarant'anni dalla guerra un medico ricorda quando, fresco di laurea, fu chiamato a prestare servizio negli ospedali da campo situati al fronte, curando soldati gravemente mutilati e cercando di arrestare la diffusione del colera. Dopo la disfatta di Caporetto, verrà fatto prigioniero e internato in un campo di prigionia tedesco.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1956
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 56
Collocazione
MG/Adn

[...] La scuola è chiusa

Luisa Berrettoni

Una tredicenne descrive i due mesi di vacanza trascorsi in un paesino della Toscana: i giochi, le escursioni e l'amicizia con i figli di un professore bolognese, destinata poi a culminare nel matrimonio tra l'autrice e uno di essi.
Estremi cronologici
1911
Tempo della scrittura
1911
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 42
Collocazione
DP/Adn

[...] Passammo

Michail Dmitrievich Boutourline

Nel 1817 una nobile famiglia russa è costretta a trasferirsi in Italia, per curare l'asma del capofamiglia. Giunti a Firenze dopo tre mesi di viaggio, si inseriranno immediatamente nella cosmopolita società fiorentina. Il processo di italianizzazione sarà così profondo da provocare anche l'abbandono della religione ortodossa per quella cattolica. Farà eccezione l'Autore, che tornerà in Russia, dove vivrà in precarie condizioni economiche.
Estremi cronologici
1817 -1862
Tempo della scrittura
1867 -1872
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 154
Collocazione
MP/Adn

Ricordi di un partigiano della formazione "Silvano Fedi"

Enzo Capecchi

Ormai prossimo alla morte, un pistoiese racconta a un amico la storia della formazione partigiana Silvano Fedi, di cui fu vice comandandante: le azioni di guerriglia, la collaborazione nella lotta clandestina ricevuta dal repubblichino Licio Gelli e, a guerra finita, la deportazione in un campo punitivo per aver contestato l'arbitrarietà della "dominazione" alleata.
Estremi cronologici
1941 -1945
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 62
Collocazione
MG/Adn