Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 110

Il sottotesto

Fabio De Agostini

Note e pensieri senza trama, legati alla vita e all'attività creativa di uno scrittore e regista cinematografico, teatrale e televisivo che aprono solo brevi squarci su rapporti famigliari con la madre e su sensi di colpa per il fratello morto di cancro.
Estremi cronologici
1948 -1995
Tempo della scrittura
1948 -1995
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 311
Collocazione
DP/96

Tutto esaurito solo posti in piedi

Vieri Niccoli

Vent'anni di rapporti di lavoro e di frequentazione sociale con attori, registi e tecnici del cinema, italiani e stranieri, raccontati da un giornalista che è stato anche segretario del sindacato dei giornalisti cinematografici italiani.
Estremi cronologici
1950 -1970
Tempo della scrittura
1994 -1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 96
Collocazione
MP/96

[...] Carissimo

Rossana Tonini Bossi

Lettere non spedite a un figlio che studia a Philadelphia. I pensieri di una madre di sinistra, aperta e moderna ma molto apprensiva. Siamo nell'Italia degli anni di piombo, dopo quella "immensa terapia collettiva" che fu il rapimento Moro.
Estremi cronologici
1979
Tempo della scrittura
1979
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 32
Collocazione
E/96
Soggetti

Epistolario

Adolfo Farsari

Staccatosi dai Mille garibaldini che gli paiono troppo ladri e sanguinari, un giovane di buona famiglia, ricco di amicizie letterarie e pieno di debiti, si impegna nella guerra di secessione americana, diventa frammassone e, giunto in Giappone, si trasforma in fotografo. Nelle lettere ai famigliari l'epopea fin de siècle di un italiano romantico.
Estremi cronologici
1863 -1898
Tempo della scrittura
1863 -1898
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Fotografie
Consistenza
pp. 229
Collocazione
E/97

Sette Natali ed una Pasqua

Tatiana Quercia

Figlia di una russa, profuga zarista, e di un funzionario dell'ambasciata italiana di Costantinopoli, l'autrice vive con il cugino Igor e l'amica Galia tutti i contrasti che derivano dalle diverse origini culturali e religiose, che si esaltano in occasione delle diverse ricorrenze natalizie, fino a quella in cui Galia vivrà un disperato amore.
Estremi cronologici
1926 -1996
Tempo della scrittura
1995 -1996
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 88
Collocazione
MP/97

Wedding in New York

Susanna Schoenberg

Da Milano a New York per un viaggio, forse di lavoro. Dieci giorni con l'amica Monica in giro a comprare, bere, fumare, nei musei, nei bar, con gli amici, cercando soprattutto un abito da sposa di seconda mano, tra disagi che assumono uno strano valore emblematico.
Estremi cronologici
1995
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 24
Collocazione
DV/97

Prima e dopo l'"Andrea Doria". Una vita sul mare

Pietro Chierichetti

Nasce a Lugano e in gioventù lavora nei saloni di famosi alberghi europei, poi si imbarca in navi straniere e italiane in viaggio su tutti i mari. Durante la guerra trasporta truppe in Libia e nelle isole dell'Egeo. Dopo, negli anni Cinquanta, diventa maitre sui più famosi transatlantici italiani, compreso l'Andrea Doria.
Estremi cronologici
1906 -1980
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 87
Collocazione
MP/98

[...] Carissima madre. Vi faccio risposta alla vostra cara e desiderata lettera

Luigi Maragliano

Lettere di un ragazzo genovese di quindici anni emigrato in America, inviate alla famiglia per accompagnare i pochi soldi guadagnati facendo i lavori più umili. Tra i pochi avvenimenti che racconta, l'intervento chirurgico a un ginocchio e un incontro con il console italiano, in occasione della perdita del passaporto, che poi ritroverà.
Estremi cronologici
1908 -1911
Tempo della scrittura
1908 -1911
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 12
Collocazione
E/98

Immagini (le memorie quasi perse)

Stefano Gatti

Uno zibaldone di piccole storie che costituiscono la memoria complessiva della vita di un marketing manager che viaggia molto per lavoro e per svago. Temendo di avere un tumore ricorda, i genitori, i nonni, gli amici, e la moglie.
Estremi cronologici
1965 -1996
Tempo della scrittura
1996 -1997
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 114
Collocazione
MP/98

Dentro i miei pensieri

Giorgia Minzoni

Laureata al Dams di Bologna, figlia di genitori divorziati e a sua volta divorziata, una campionessa di canottaggio parla dei suoi lavori, dall'assistenza ad anziani e disabili, alla cura di animali, per concludere con una analisi introspettiva della propria fragilità.
Estremi cronologici
1982 -1997
Tempo della scrittura
1995 -1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 57
Collocazione
MP/98