Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 5

Uno dei tanti del 17

Archimede Zangrossi

Un pilota mantovano che si trova a Tirana nel momento dell'armistizio tenta di tornare in patria ma non gli riesce. Catturato dai tedeschi, viene deportato in un campo di concentramento dove rimarrà molti anni prima di poter riabbracciare la propria famiglia.
Estremi cronologici
1917 -1984
Tempo della scrittura
1984
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 189
Collocazione
MG/89

I miei cinquant'anni di volo

Bruno Voltan

La profonda passione per gli aerei e il volo spinge un giovane ad arruolarsi nell'aviazione. Conseguito il brevetto di pilota, partecipa a varie missioni di guerra ma, fatto prigioniero in Albania, la sua corsa finisce in un lager da dove riesce a tornare in patria solo grazie ad una rocambolesca avventura. Successivamente diviene grafico, ma non dimentica la passione per gli aerei.
Estremi cronologici
1935 -1970
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Audiocassetta: 2
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 187
Collocazione
MP/89

Settecento giorni di prigionia in Germania

Riccardo Fumagalli

Dopo l'8 settembre 1943, preso prigioniero a Pavia, è portato dai tedeschi nei campi di lavoro in Germania. Le condizioni sono inumane, ma lui si arrangia in mille modi e, sorretto dalla fede e dalla pratica della borsa nera, riesce ad arrivare abbastanza bene fino alla fine della guerra.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1943 -1945
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Fotocopia originale: 1
Allegati
Consistenza
pp. 104
Collocazione
DG/01

[...] Ho un cuore capriccioso, io

Debora Pascuzzi

Debora partecipa alle giornate dei giovani di tutto il mondo, per essere vicina al pontefice. Parte con tanti pregiudizi verso i tedeschi, ma vive la gioia degli incontri e dell'ospitalità. Nonostante i disagi dei bivacchi e la stanchezza, tornata a casa si accorge di essere cresciuta.
Estremi cronologici
2005
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 6
Collocazione
DP/T2

Tra le pieghe dei miei ricordi...

Giuseppe Di Santo

Un bracciante agricolo abruzzese, militare durante la Seconda guerra mondiale, viene fatto prigioniero dopo l'8 settembre 1943 e internato nei campi del Reich. Ammalatosi di TBC, inizia per lui un lungo calvario medico, che non si arresta dopo il suo ritorno a casa al termine del conflitto.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1925-1930
Fine: 2009
Tempo della scrittura
2009 -2009
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
83 p.
Collocazione
MP/Adn2