Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 9

Polvere di stellette

Solas Boncompagni

Chiamato alle armi nel dicembre 1942, un giovane di Sansepolcro narra il periodo di addestramento in Casentino e, inviato in Puglia, il primo contatto con la guerra attraverso i bombardamenti anglo-americani.
Estremi cronologici
1942 -1943
Tempo della scrittura
1943
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
pp. 156
Collocazione
MG/90

3 ricordi di guerra

Fiorenza Alberti

Un'insegnante in pensione ricorda alcuni episodi dell'ultima guerra: il disboscamento del Casentino per ordine dell'esercito tedesco, i pericoli corsi dal padre per sottrarsi al lavoro coatto, e lo sfollamento da Pratovecchio.
Estremi cronologici
1944
Tempo della scrittura
1997
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 6
Collocazione
MG/T

Vita: prosa e poesia

Giuseppe Pierazzoli

Le dolorose esperienze vissute da un insegnante elementare prima, durante e dopo la guerra che, con la sua furia distruttiva, rompe un delicato equilibrio famigliare. I ricordi delle sofferenze e dei piacevoli incontri, vissuti con il supporto incrollabile di una profonda fede in Dio e nella Chiesa.
Estremi cronologici
1917 -1973
Tempo della scrittura
1980
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 170
Collocazione
MP/90

Trenaretino - cronaca e pensieri di un magnifico viaggio

Aurelio Cupelli

Due giorni di viaggio, descritti ora per ora, da un giovane marchigiano. Con la bicicletta e la macchina fotografica si sposta in Casentino e Val di Chiana usando trenini locali, pieni di graffiti e di fascino. Procedendo a quaranta chilometri orari fotografa stazioni, paesi e scorci di campagna toscana, raccontando di sé, del suo rapporto fallito con la moglie, della figlia amata. Sogni e speranze per il futuro si aprono come squarci sul racconto minuzioso di questo "magnifico viaggio".
Estremi cronologici
2005
Tempo della scrittura
2005
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 7
Consistenza
pp. 128
Collocazione
DV/06

Uno zaino colmo di ricordi

Gian Paolo Matteagi

Autobiografia di un geometra aretino in pensione che, partendo dall'infanzia durante la guerra, racconta i bombardamenti e lo sfollamento, l'amministrazione inglese, fino al dopoguerra e la ricostruzione. Centrale è la morte del figlio Vincenzo, poco più che ventenne, per una malattia al fegato. La tragedia lascia una traccia profonda e incancellabile, che fa trovare conforto nella famiglia e nella passione per la montagna.
Estremi cronologici
1943 -2003
Tempo della scrittura
2004 -2005
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 194
Collocazione
MP/06

Terra di Toscana

Lorena Fiorini

La vita in campagna vissuta da una bambina e trasportata come un bagaglio nel percorso di tutta una vita. Proverbi, detti popolari, citazioni, ricette per non dimenticare la genuinità di un tempo.
Estremi cronologici
1940 -1960
Tempo della scrittura
2008
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp.121
Collocazione
MP/Adn2

Temporibus illis

Gesualdo Baldini

Un maestro elementare casentinese, amante della pittura, dell'archeologia e dell'arte racconta episodi di vita paesana, tracciando i ritratti di personaggi caratteristici, in particolare pittori e artisti locali. Ricorda inoltre la guerra in Casentino, tra sfollamenti, eccidi e bombardamenti.
Estremi cronologici
1930 -2011
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Allegati
Consistenza
68 p.
Collocazione
MP/12

Frammenti di vita

Stefania Roselli

Convive da sempre con l'oscuro male della bipolarità, parla del proprio amore per la natura che probabilmente nutre anche a causa della vita che ha condotto, all'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Scrive dell'amore che prova nei confronti della madre, che ha dato alla luce ben 8 figli; al contrario prova vergogna e dolore nel raccontare dei problemi di alcolismo del padre e ricorda con grande sofferenza un evento che le ha provocato forti turbamenti interiori: la molestia sessuale subita da un collega dell'Azienda Forestale presso cui lavorava.
Estremi cronologici
2010 -2014
Tempo della scrittura
2010 -2014
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
29 p.
Collocazione
MP/T2
Parole chiave

[...] Io sono nata

Lea Barbagli

Una donna originaria della provincia di Arezzo racconta la propria vita: dall'infanzia contadina alle vicende della Seconda guerra mondiale, dal matrimonio negli anni Cinquanta alla lunga malattia del marito, affetto da Alzheimer, e ai propri ripetuti problemi di salute.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Fine: 2015
Tempo della scrittura
2012 -2015
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
285 p.
Collocazione
MP/16