Hai selezionato il Luogo del racconto
Risultati ricerca: 38

Caddero perchè altri non cadessero

Remo Canetta

Diario di un soldato italiano rimasto un anno intero al fronte russo: lunghe marce nel freddo e nella neve col dubbio costante di non trovare più la via del ritorno.
Estremi cronologici
1935 -1945
Tempo della scrittura
1942 -1945
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 54
Collocazione
DG/92

La mia vita vissuta attraverso tre continenti

Sebastiana Cristofaro

Un matrimonio per procura di una giovane siciliana con un italiano che abita in Libia, porta la coppia a vivere in Australia, dove diventeranno proprietari di un ristorante e avranno cinque figli, ai quali ora la madre dedicherà le memorie delle sue vicissitudini, con al centro l'infanzia e i collegi.
Estremi cronologici
1931 -1953
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Fotografie
Consistenza
pp. 35
Collocazione
MP/94

Memorie

Ariodante Bonetti

Un collegiale (che poi diverrà direttore didattico) scrive a se stesso alcune lettere, spesso ispirandosi allo stile dei più celebri letterati romantici. Fissa così le memorie della propria giovinezza, per arrivare a capirsi meglio nel presente e ricordare, domani. Ma inciampa nella passione amorosa delusa: "Ti avrei voluta più ingenua, più modesta, più fanciulla..".
Estremi cronologici
1881 -1888
Tempo della scrittura
1881 -1888
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/94

Io cantastorie: libertà vo' cercando

Severina Rossi

L'autrice, quinta figlia di un'ex filatrice e di un cantoniere, descrive infanzia e giovinezza nelle campagne della provincia di Cremona. Per aiutare la famiglia in quel periodo di ristrettezze economiche impara il mestiere di sartina, mentre studia di notte e di nascosto. Allo scoppio della guerra le condizioni di vita della popolazione peggiorano, i tedeschi seminano il terrore, come gli squadristi che arrivano a "mettere ordine". Chi non aderisce al Partito non trova lavoro, o viene licenziato. Contraria a questo regime si mette in contatto con alcuni socialisti del Comitato di Liberazione Nazionale ed entra nella Resistenza. Incarcerata dopo un rastrella...
Estremi cronologici
1920 -1945
Tempo della scrittura
1988 -1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 132
Collocazione
MG/94

Un'infanzia a San Paolo Ripa d'Oglio

Mario Melleri

Un piccolo paese della pianura padana, una vita come tante, segnata dal ritmo delle stagioni. Scorrono così le immagini dell'infanzia di Mario, dalla prima esperienza di chierichetto al lavoro nei campi.
Estremi cronologici
1923 -1940
Tempo della scrittura
1991 -1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 125
Collocazione
MP/95

Annotazioni di date memorabili

Iside Pozzali

Le date memorabili nell'esistenza di una maestra nata nel 1863, che dopo aver conseguito il diploma sposa un uomo che non ama, ma dal quale ha un figlio di cui segue la crascita, annotandone giorno per giorno i progressi.
Estremi cronologici
1868 -1910
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1910-1919
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 16
Collocazione
MP/96

Ricordi autobiografici

Leone Padova

E' l'autobiografia incompiuta di un garibaldino appartenente a una delle comunità ebraiche padane fortemente inserite nelle lotte del risorgimento: volontario a 15 anni per combattere contro gli austriaci, fu respinto per la giovane età, ma un anno dopo si distinse reclutando volontari per la spedizione dei Mille alla quale parteciperà guadagnandosi una medaglia d'argento.
Estremi cronologici
1845 -1866
Tempo della scrittura
1938
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 22
Collocazione
MP/97

[...] Ce ne sono due di questi quaderni

Selene Balestreri

Una pensionata rievoca alcuni momenti importanti della propria vita: l'incontro con il futuro marito, gli anni duri della guerra, l'ansia per la sorte dell'uomo che ama, costretto ad aderire alla repubblica di Salò e poi disertore e ricercato. Infine, le gioie per le due maternità e le nuove speranze nate nel rivedere la famiglia unita.
Estremi cronologici
1920 -1953
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Allegati
Consistenza
pp. 126
Collocazione
MP/99

I racconti della nonna

Isabella Massolari

Con immagini bucoliche e nostalgiche, una maestra in pensione rievoca alcuni episodi della sua infanzia, vissuta a costante contatto con la natura e in modo autarchico. Ricorda soprattutto l'estate, quando per arrotondare lo stipendio del babbo, la madre "teneva pure i bachi da seta".
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1900-1999
Tempo della scrittura
1996
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 31
Collocazione
MP/99

[...] Io sono un ragazzo timido

AA.VV.

Durante una ricerca svolta da un istituto lombardo che si propone di indagare il disagio giovanile, veniva chiesto a oltre trecento ragazzi, fra i dodici e i venti anni, di riempire anonimamente una pagina bianca, come se fosse il loro diario: problemi di cuore, desiderio di vivere altrove, il rapporto con gli insegnanti e la famiglia, la complicità degli amici e l'isolamento del diverso, sono le tematiche più diffuse.
Estremi cronologici
1998
Tempo della scrittura
1998
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 43
Collocazione
A/Adn