Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 5

[...] Pregiatissimo mio Signore

Vincenzo Fiorio

Nella Lombardia austro-ungarica, in piena Restaurazione, l'amministratore di una fiorente azienda agricola scrive al suo datore di lavoro, un conte veneto residente a Milano, informandolo sull'andamento dell'agricoltura e sulla vita di campagna. Dalle lettere emerge un'illuminante spaccato della società rurale del tempo.
Estremi cronologici
1816 -1823
Tempo della scrittura
1816 -1823
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
libro di conti
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 4
Consistenza
pp. 108
Collocazione
E/87

[...] Mio caro fratello

Ignazio Busecchi Pasini

Un tenore giramondo scrive alla famiglia della moglie che si trova a Brescia. La sua bravura lo porterà a essere scritturato presso la corte spagnola - dove vivrà alterne fortune a causa della incerta situazione politica - a cantare in vari allestimenti presso la Scala e la Fenice, e a lavorare per i maestri Rossini, Mercadante, Donizetti.
Estremi cronologici
1828 -1843
Tempo della scrittura
1828 -1843
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 1
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 67
Collocazione
E/Adn

La famiglia de Martino

Adriana Fortunato

La Napoli aristocratica dei primi del Novecento, con le carrozze e l'abbonamento al San Carlo, nel ritratto, affettuoso e nostalgico, che una direttrice didattica fa dell'altolocata ed eccentrica famiglia materna. Memorie personali e illuminazioni d'infanzia si mischiano ai racconti che le narrava la madre, personaggio centrale di questa saga.
Estremi cronologici
1920 -1985
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Libro di famiglia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 70
Collocazione
MP/99

Diario di una ragazza ebrea a Milano che aveva 16 anni nel 1941

Liana Ruberl

Un'adolescente ebrea, proveniente da una famiglia ricca di denaro e relazioni, è inconsapevole dell'olocausto che altrove si sta compiendo e si divide tra impegni scolastici, feste da ballo e amori passeggeri: "Ho 16 anni. Labbra cariche di rossetto ma non ho lo smalto sulle unghie perchè non mi sta. Siamo senza radio". Una storia ricca di amori, perché senza si "marcisce". Totale silenzio sugli anni del confino in Svizzera.
Estremi cronologici
1935 -1946
Tempo della scrittura
1935 -1946
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 190
Collocazione
DP/99

Frammenti di vita nel ricordo dei miei anni passati

Anna Maria Motta

L'infanzia vagabonda della figlia di un ufficiale di carriera che poi sposa un noto compositore e direttore d'orchestra. L'ambiente artistico che frequenta al seguito del marito, la porta a contatto con noti personaggi della Scala di Milano e del mondo dorato dello spettacolo.
Estremi cronologici
Inzio: 1921
Fine presunta: 1970-1979
Tempo della scrittura
2000
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
ricordi
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 25
Collocazione
MP/05