Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 223

Viaggio con l'amico

Francesco Berti Arnoaldi Veli

A quarantacinque anni dalla morte di Giuliano Benassi, un antifascista fucilato mentre cercava di fuggire da un campo di sterminio tedesco, un suo compagno di liceo rievoca la storia della loro amicizia attraverso un viaggio in Sassonia, dove ripercorre le tappe del calvario affrontato dall'amico, sottolineando il ruolo avuto da questo nelle sue future scelte di vita.
Estremi cronologici
1926 -1945
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Allegati
Consistenza
pp. 66
Collocazione
MP/90

Un cardellino in amore

Niccolò Chiarini

Prosegue il racconto dell'educazione sentimentale di un adolescente fiorentino emigrato in Sicilia per seguire il padre esule politico: dopo la morte di quest'ultimo l'Autore si scontra con la madre colpevole di aver accettato la corte di un altro uomo. A cinquant'anni di distanza riconoscerà di aver sbagliato.
Estremi cronologici
1927 -1929
Tempo della scrittura
1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 232
Collocazione
MP/90

[...] Da tanto tempo

Andrea Gaggero

La scelta di farsi sacerdote, determinata, più che da una vera e propria vocazione religiosa, dal desiderio di aiutare i più bisognosi, la partecipazione alla lotta antifascista, all'interno della congregazione dei filippini, il processo fascista, le torture, la deportazione a Mauthausen. Poi, l'adesione al Movimento per la pace, di ispirazione sovietica, e il processo del Sant'Uffizio che lo riduce allo stato laicale.
Estremi cronologici
1916 -1988
Tempo della scrittura
1988
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Allegati
Consistenza
pp. 141
Collocazione
MP/90

Ciao, compagno

Lya Lecchini

"Addio, fascistissima Luce": così un giovane comunista, nell'immediato dopoguerra si rivolge all'Autrice, figlia di un fascista e ancora alla ricerca di un'identità politica. La storia della loro amicizia, ostacolata da una guerra vissuta su fronti opposti, e la speranza di trasformarla in amore, superando diversità ideologiche e lacerazioni affettive.
Estremi cronologici
1941 -1953
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 95
Collocazione
MP/90

Illusioni e delusioni di un vecchio socialista

Gino Mangini

Autobiografia di un socialista: nel 1917 è a Torino dove partecipa alle manifestazioni di protesta contro la guerra, nel 1919 viene condannato a venti anni di carcere perchè disertore. Emigrato in Francia, tornerà in Italia allo scoppio della seconda guerra mondiale, per sottrarre il figlio al servizio militare francese. Svolgerà attività politica e sindacale anche nel dopoguerra, proponendosi come la "pecora nera" del Pci aspirando, già nel 1953, un radicale processo di ammodernamento del partito.
Estremi cronologici
1908 -1973
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
pp. 1685
Collocazione
MP/90

[...] Come tu mi hai chiesto

Maria Guarnieri

L'autrice racconta la sua storia soffermandosi sul periodo della guerra: figlia di un socialista e compagna di un antifascista, arrestata e interrogata dalle Ss, riuscirà a depistare le indagini su alcuni partigiani. Costretta a rifugiare in Svizzera, troverà ospitalità nei campi degli esuli ebrei dove verrà informata sulla tragedia dell'Olocausto.
Estremi cronologici
1919 -1948
Tempo della scrittura
1993
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 14
Collocazione
MG/Adn

Il nostro incontro

Tolmina Guazzaloca

L'esperienza autobiografica di una staffetta partigiana s'intreccia così con quella di una "compagna" di cui l'autrice ricostruisce la biografia di antifascista e l'eroico sacrificio che le costò la vita durante una missione.
Estremi cronologici
1927 -1944
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
testimonianza
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 12
Collocazione
MP/Adn

Punto e a capo

Mario Carrassi

Lager di Ebensee, maggio 1945: dopo la liberazione alleata, un deportato politico fa amicizia con un "libero militare" italiano, ignaro del ruolo svolto dalla resistenza e dal movimento antifascista, ma desideroso di capirlo: su richiesta di quest'ultimo, ma anche per esorcizzare l'orrore vissuto nei campi di concentramento, ha inizio il racconto di una sofferta maturazione politica e della lotta per difendere le proprie idee.
Estremi cronologici
1938 -1945
Tempo della scrittura
1994
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 288
Collocazione
MG/Adn

Assente alle bandiere

Benedetto Avincola

Aiutato dall'amico Spartaco Cilento, un barbiere in pensione mette insieme i ricordi di una vita: nato in un quartiere popolare di Roma, cresce senza l'affetto di una vera famiglia - il padre, dopo la morte della moglie, lo aveva affidato ai nonni materni-, riscattandosi da una predestinata vita da "accattone" grazie al lavoro in una bottega nella centrale via del Babuino.
Estremi cronologici
1914 -1991
Tempo della scrittura
1991
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Consistenza
pp. 100
Collocazione
MP/Adn

[...] Sono un socio della Coop

Giuseppe Belloni

Dopo l'8 settembre 1943, un militare comunista aderisce a un divisione partigiana, divenendo "commissario di guerra": il ricordo della liberazione e della reazione del parroco del suo paese, spaventato dall'arrivo del comunismo.
Estremi cronologici
1943 -1945
Tempo della scrittura
1995
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
p. 1
Collocazione
MG/T