Risultati ricerca: 9358

S_RG_N_ un sogno in un disegno

Roberto Brami

L'autore, mettendo in ordine dei disegni, trova una vecchia eliografia raffigurante una veduta plastica delle due piazze di Sorgane. Decide allora di visitare, dopo 50 anni, il quartiere di Firenze, per scoprire dopo tanto tempo le sensazioni che può dargli.
Estremi cronologici
Inizio presunto: 1970-1975
Fine: 2022
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Allegati
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MP/T3

I colori della musica

Fatima Marchini

La musica e l'architettura come medicina. Dopo lo sconvolgente terremoto de L'Aquila nel 2009, i superstiti si ritrovano a vivere "un'esistenza fatta di immagine grigie". L'inaugurazione dall'Auditorium del parco, nel 2012 - una struttura prefabbricata realizzata con il patrocinio della regione Trentino Alto Adige - restituisce la musica agli abitanti.
Estremi cronologici
2009 -2022
Tempo della scrittura
2022 -2022
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
1 pp.
Collocazione
MP/T3

Sogni di pietra

Alessandra Angeloni

Una donna, in visita a Gerusalemme, assapora appieno la spiritualità che emana.
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
3 pp.
Collocazione
MP/T3

La nudità della resistenza

Tommaso Antiga

Un uomo visita e descrive, il monumento alla Resistenza di Udine.
Tempo della scrittura
2022 -2022
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
5 pp.
Collocazione
MP/T3
Soggetti
Parole chiave

I miei ricordi

Gino Fontana

Il testo rievoca il percorso di vita dell'autore partendo dagli anni poveri dell'infanzia segnati dal passaggio del fronte, a Pieve Santo Stefano (AR). Il paese è minato, la famiglia sfolla a Canneto (MN) , dove trascorre dieci mesi. Una volta tornato a casa, dopo la licenza elementare, Gino si mette subito a lavorare nel podere e in altre piccole attività, per aiutare la famiglia che conta già sei figli. Avendo un buon carattere viene assunto senza difficoltà da diverse imprese per lavori di campagna, come manovale e autista. Dopo il servizio militare emigra a Milano ma lascia dopo poco l'attività in una fabbrica di manufatti in gomma a causa dell'inquiname...
Estremi cronologici
1936 -2015
Tempo della scrittura
2007 -2015
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Formato Digitale: 1
Originale autografo: 1
Consistenza
113 p.
Collocazione
MP/21

[...] Questo mio primo viaggio lo dedico

Francesco Conti

Memorie di un viaggio al Cairo fatto dall'autore, di cui si hanno poche notizie, nel 1872. Francesco scrive non solo il viaggio ma le soste nelle varie città e le sue impressioni sui viaggiatori. Il bastimento gli procura fastidio, anche se il mare è tranquillo, per cui mangia pochissimo e non riesce a dormire. I suoi compagni di viaggio si preoccupano, ma lui cerca di convincerli che sta bene così, c'è un egiziano che si prende cura di lui e accetta la sua compagnia e la sua premura. Al suo arrivo si stupisce del colore della pelle e del modo di vestire degli egiziani, saluta il suo amico, arriva all'albergo con i compagni di viaggio ma preferisce cercarsi...
Estremi cronologici
1871 -1872
Tempo della scrittura
1872
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Consistenza
26 p.
Collocazione
MV/21

Vi racconto la storia della mia vita

Sonia Dalle Zotte

Memoria di un'insegnante elementare in pensione. Parte dal ricordo dei nonni paterni bellunesi e di quelli materni sloveni. Trascorre un'infanzia povera ma serena. Descrive le scuole, le amicizie, i giochi, la religiosità della famiglia. Dopo il diploma da maestra inizia a insegnare, si sposa e ha due figli, Dopo la morte del marito la sua vita è molto sofferta ma trova conforto nella fede. Si risposa e vive a Bassano del Grappa.
Estremi cronologici
1943 -1978
Tempo della scrittura
2018 -2020
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Formato Digitale: 1
Dattiloscritto: 1
Allegati
Consistenza
207 p.
Collocazione
MP/21

[...] Signor Gustavo Dalgas

Federigo Dalgas

Lettere e alcuni appunti diaristici che il commerciante Federigo Dalgas mandava regolarmente al padre Cristiano Augusto, console di Danimarca a Livorno, e al fratello Gustavo, che si trovavano a Seravezza (LU) per curare gli affari di famiglia. Possedevano infatti una cava di marmo e una fabbrica di "marmette e quadrelle". Arrivati al 1848, con la cosiddetta Prima guerra di Indipendenza in corso, in una città come Livorno c’era un popolo affamato di libertà e diritti che aspirava a conquistare una forma di governo repubblicana, ma c’erano anche contrapposti strati sociali reazionari e conservatori, avversi a ogni cambiamento, sostenitori dello status quo e...
Estremi cronologici
1848 -1849
Tempo della scrittura
1848 -1849
Tipologia testuale
Epistolario
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Fotocopia originale: 2
Consistenza
116 p.
Collocazione
E/21