Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 285

Cinquant'anni di vita

Giovan Battista Vincenzo Caramadre

La storia di un uomo qualunque e del paese della Ciociaria in cui ha trascorso tutta la vita: la sua personale vicenda si confonde con quella dei personaggi del borgo e con la storia italiana, e la sua memoria collettiva.
Estremi cronologici
1931 -1981
Tempo della scrittura
1981
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 375
Collocazione
MP/87

Intermezzo tropicale

Carlo Carlucci

I colori e le atmosfere esotiche dell'America Latina si confondono con i drammatici racconti della guerra civile e con il quotidiano radicamento del governo sandinista, nel diario-reportage di un "emigrato per amore" in Nicaragua.
Estremi cronologici
1985 -1986
Tempo della scrittura
1985 -1986
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Allegati
Consistenza
pp. 72
Collocazione
DP/87

Ricordi di una fanciullezza

Giulia Fabbri

Lasciato il paese d'origine all'età di sei anni, una pensionata ripercorre, compiendo un viaggio a ritroso nella memoria, i luoghi dell'infanzia - la chiesa, le piazze, le botteghe dei negozianti - citando anche i nomi delle famiglie più prestigiose del borgo.
Estremi cronologici
1925 -1931
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 13
Collocazione
MP/87

L'uscocco meharista

Guido Costantini

I ricordi di un ufficiale superiore di origine dalmata, devoto al regime fascista: prima la vita militare nei reparti sahariani che hanno vigilato per "mantenere la pace" in Libia dal 1932 al 1940, poi la prigionia in India.
Estremi cronologici
1914 -1946
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 136
Collocazione
MP/88

[...] Noi eravamo tanti figli

Giuseppe D'Aprile , Agnese Petracci

Due anziani coniugi marchigiani raccontano in dialetto episodi della loro vita contadina alla figlia Veneranda, che ha studiato. Dopo la morte della madre, quest'ultima inizia a tradurre in italiano e a trascrivere quelle storie d'altri tempi nel tentativo di fermare i ricordi famigliari.
Estremi cronologici
1947 -1960
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
racconti
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Consistenza
pp. 137
Collocazione
A/88

La Torraccia

Susanna Fioretti

L'incontro con il "mondo a parte" rappresentato dalle baraccopoli e dai campi nomadi della periferia di Roma, raccontato da un'infermiera volontaria della Croce rossa. Dove le storie di microcriminalità e di miseria si confondono con quelle di umanità ed amicizia.
Estremi cronologici
1985 -1987
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 67
Collocazione
MP/88

Avventura africana

Palmiro Forzini

Un bersagliere trascorre dieci anni della sua vita in Africa, instaurando ottimi rapporti con le popolazioni locali: prima nelle colonie dell'Africa Orientale italiana, con l'incarico di vigilare sui territori conquistati, poi nelle trincee a combattere gli inglesi, infine, catturato da questi ultimi, nei campi di prigionia, da cui, a guerra finita, partirà per l'Italia.
Estremi cronologici
1936 -1946
Tempo della scrittura
1987
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 222
Collocazione
MG/88

Qualche ricordo di vita vissuta

Omero Gennaioli

Un cantastorie dei giorni nostri fa rivivere attraverso i suoi "scarabocchi" i ricordi di scuola, i lavori, le usanze, l'epoca di guerra, e i personaggi della "città del diario"(Pieve Santo Stefano).
Estremi cronologici
1933 -1987
Tempo della scrittura
1986 -1987
Tipologia testuale
Autobiografia
Tipologia secondaria
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 3
Consistenza
pp. 45
Collocazione
MP/88

America

Anna Guala

Dieci mesi negli Stati Uniti con la famiglia, raccontati dall'autrice agli amici italiani attraverso lettere collettive: la vita quotidiana, il tentativo di comprendere una diversa cultura e le immagini di un'America in parte sconosciuta.
Estremi cronologici
1984 -1985
Tempo della scrittura
1984 -1985
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 4
Originale autografo: 1
Fotografie
Consistenza
pp. 92
Collocazione
E/88

Il tempo della festa

Francesco Acciarroni

Un impiegato rievoca il periodo della fanciullezza e dell'adolescenza trascorse in un paesino delle Marche: attraverso il racconto delle feste popolari, dei giochi d'infanzia, dei primi approcci con le ragazze emerge lo spirito di quel mondo ormai perduto.
Estremi cronologici
1940 -1951
Tempo della scrittura
Inizio presunto: 1980-1989
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 296
Collocazione
MP/89