Hai selezionato il Soggetto
Risultati ricerca: 78

[...] Tricesimo, un paesino in pianura

Giuseppe Rondoni

La difficile vita trascorsa al fronte durante il primo conflitto mondiale e l'espatrio in Africa alla ricerca di un lavoro che l'Italia del ventennio non pareva offrire, spingono un giovane a una riflessione continua sulla propria esperienza.
Estremi cronologici
1915 -1937
Tempo della scrittura
1915 -1937
Tipologia testuale
Diario
Tipologia secondaria
Epistolario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 92
Collocazione
DP/86

Miserie umane

Aurelio Fiumi

L'autobiografia di un gestore di giostre: orfano di madre è testimone del fallimento del padre, evento che ne determina un non ben chiarito suicidio. Subisce la carcerazione militare, si stacca dal resto della famiglia e sposa una donna che non ama e che, tradito, tradirà ripetutamente.
Estremi cronologici
1908 -1994
Tempo della scrittura
1990 -1994
Tipologia testuale
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 271
Collocazione
MP/95

Breve diario riassuntivo della mia vita militare

Aldo Bardi

Al ritorno a casa, dopo aver combattuto 55 mesi nei fronti del Carso e del Piave, l'autore scrive una memoria degli spostamenti e dei disagi di quel periodo. Nel settembre del 1917, durante una ritirata, mette in salvo la bandiera e le casse del Reggimento. Ferito viene mandato in Ospedale e poi in convalescenza mentre le azioni belliche proseguono ostacolate dalla malaria.
Estremi cronologici
1915 -1919
Tempo della scrittura
1919
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 19
Collocazione
MG/10

Peripezie

Marino Zini

Un funzionario di banca ripercorre alcune vicende della sua vita, partendo dai ricordi dell'infanzia, per poi arrivare agli studi, il lavoro, il matrimonio, i figli e la carriera. Sullo sfondo la città di Genova ai primi del Novecento, la guerra. lo sfollamento in campagna e il ritorno in città.
Estremi cronologici
1907 -1968
Tempo della scrittura
1992
Tipologia testuale
Memoria
Tipologia secondaria
Autobiografia
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
pp. 65
Collocazione
MP/09

[...] per il fronte

Giuseppe Cortellezzi

Le annotazioni di un caporal maggiore, in zona operativa durante la Grande Guerra, ci parlano dell'avanzare e del ritirarsi dell'esercito italiano lungo l'Isonzo e sulla Bainsizza, della vita di trincea, dei combattimenti, dei brevi periodi di riposo nonchè delle ansie del soldato e della sua fede nella protezione divina.
Estremi cronologici
1916 -1917
Tempo della scrittura
1916 -1917
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Fotocopia originale: 2
Consistenza
pp. 12
Collocazione
DG/T2

Ho ricevuto venerdì vostra lettera

Maddalena

In una lunga lettera alla famiglia della sorella, l'autrice descrive in modo dettagliato il funerale del marito, caduto nella prima guerra mondiale, la cui salma viene restituita alla moglie solo nel 1925.
Estremi cronologici
1925
Tempo della scrittura
1925
Tipologia testuale
Epistolario
Natura del testo in sede
Originale autografo: 1
Fotocopia originale: 1
Consistenza
pp. 10
Collocazione
E/T2

Ricordi

Ubaldo Baldinotti

L'autore è nato a Scandicci (Fi) nel 1890, dove frequenta con profitto le scuole elementari prima di iscriversi alla Scuola del Popolo. Per aiutare la famiglia deve abbandonare lo studio e lavorare sia presso un orefice che con il padre calzolaio. Nel 1911 viene arruolato per la guerra contro la Turchia, ma essendo figlio unico viene presto congedato. Nel 1915 viene nuovamente richiamato e destinato alle trincee del Carso. Il pensiero di lasciare i propri cari e di non far più ritorno lo addolora. Giunge in prima linea a Passo Valles dopo una lunga e faticosa marcia: le condizioni climatiche avverse lo preservano dall’attacco dell’esercito nemico che in quel...
Estremi cronologici
1890 -1919
Tempo della scrittura
1965 -1968
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 65
Collocazione
MG/12

Ricordi della mia vita

Gino Manganelli

L'autore è nato a Gubbio nel 1888, dove si diploma come geometra. Lavora come tale fino a che si arruola come volontario e parte per la Prima Guerra Mondiale. E' impiegato a preparare strade, piste e ponti per i rifornimenti e il passaggio delle truppe. Alla fine della guerra rientra a Gubbio, impiegato all'ufficio tecnico comunale. Aderisce al Futurismo e fervente sostenitore di Mussolini, che conosce pure di persona tramite la governante, partecipa alla Marcia su Roma, che descrive minuziosamente. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, nonostante l'età, si arruola e viene mandato nel fronte francese e poi greco albanese. Si ammala due volte di malari...
Estremi cronologici
1888 -1943
Tempo della scrittura
1960 -1969
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
51 pp.
Collocazione
MG/12

Diario di Vita Vissuta

Donato Vinci

L'autore nasce in una famiglia di piccoli possidenti terrieri che, dopo una serie di traversie economiche, piomba nella miseria. Il rispetto e il forte legame affettivo reciproco l'aiutano a superare le difficoltà e a sperare in un avvenire migliore. Quando scoppia la prima guerra mondiale viene arruolato e, appena arrivato al fronte, partecipa alla battaglia del San Michele. Viene fatto prigioniero e deportato in Serbia, dove viene destinato al lavoro di disboscamento e alla costruzione di una ferrovia. Il carattere aperto e mite è di aiuto per adattarsi alla lunga reclusione e per sopportare gli stenti e la lontananza da casa. Trascorre così tre lunghi ann...
Estremi cronologici
1894 -1931
Tipologia testuale
Memoria
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Fotocopia originale: 2
Originale autografo: 1
Formato Digitale: 1
Consistenza
pp. 49
Collocazione
MG/13

Alla guerra

C. Bonini

Un cappellano militare sul Carso durante la Prima Guerra Mondiale scrive il diario dalla trincea. Sempre presente nella vita del campo e in grado di infondere, mediante il richiamo alla religione e ai suoi insegnamenti, coesione morale nonché spirito di disciplina diventa un prezioso confidente, un ponte tra l’orrore della trincea e i ricordi del proprio paese. Le annotazioni e le osservazioni ricostruiscono anche il clima nelle immediate retrovie in preparazione delle offensive dell'esercito.
Estremi cronologici
1917 -1923
Tempo della scrittura
1917 -1923
Tipologia testuale
Diario
Natura del testo in sede
Dattiloscritto: 2
Consistenza
160 p.
Collocazione
DG/ADN2